Articoli Cinema

,

TOLO TOLO
– VENERDI 10/01 | ORE 21:15
– SABATO 11/01 | ORE 21:15
– DOMENICA 12/01 | ORE 16:00 E ORE 20:30

Tolo Tolo è un film di genere commedia del 2020, diretto da Checco Zalone, con Checco Zalone e Barbara Bouchet. Distribuito da Medusa Film.

Tolo Tolo, il quinto film da protagonista di Checco Zalone, che dopo tre anni torna sul grande schermo non solo come attore ma anche come regista.
Quando nella nazione africana scoppia una guerra civile, si ritrova costretto a tornare in Italia, ma il suo viaggio di ritorno non sarà così semplice. Da italiano che è emigrato, Checco diventerà un immigrato africano, che attraversa un duro viaggio per tornare a casa. Unica faccia pallida tra i profughi, l’uomo dovrà ripercorre l’esodo dei migranti, prima di raggiungere le italiche coste. Al suo fianco una donna, incontrate durante il suo percorso, e un bambino, Dudù (Nassor Said Birya).
La storia funge da espediente, come tutti i precedenti lavori cinematografici di Checco, per trattare un tema sociale attuale, in questo caso quello dell’immigrazione. Il film è scritto dallo stesso Zalone in collaborazione con Paolo Virzì e uscirà al cinema il 1 gennaio 2020.

,

TOLO TOLO
– MERCOLEDI 01/01 | ORE 16:00 E ORE 21:15
– GIOVEDI 02/01 | ORE 21:15
– VENERDI 03/01 | ORE 21:15
– SABATO 04/01 | ORE 16:00 E ORE 21:15
– DOMENICA 05/01 | ORE 16:00 E ORE 20:30
– LUNEDI 06/01 | ORE 16:00 E ORE 21:15

Tolo Tolo è un film di genere commedia del 2020, diretto da Checco Zalone, con Checco Zalone e Barbara Bouchet. Distribuito da Medusa Film.

Tolo Tolo, il quinto film da protagonista di Checco Zalone, che dopo tre anni torna sul grande schermo non solo come attore ma anche come regista.
Quando nella nazione africana scoppia una guerra civile, si ritrova costretto a tornare in Italia, ma il suo viaggio di ritorno non sarà così semplice. Da italiano che è emigrato, Checco diventerà un immigrato africano, che attraversa un duro viaggio per tornare a casa. Unica faccia pallida tra i profughi, l’uomo dovrà ripercorre l’esodo dei migranti, prima di raggiungere le italiche coste. Al suo fianco una donna, incontrate durante il suo percorso, e un bambino, Dudù (Nassor Said Birya).
La storia funge da espediente, come tutti i precedenti lavori cinematografici di Checco, per trattare un tema sociale attuale, in questo caso quello dell’immigrazione. Il film è scritto dallo stesso Zalone in collaborazione con Paolo Virzì e uscirà al cinema il 1 gennaio 2020.

,

PINOCCHIO
– GIOVEDI 26/12 | ORE 16:00
– VENERDI 27/12| ORE 21:15
– SABATO 28/12 | ORE 16:00
– DOMENICA 29/12 | ORE 20:30
– LUNEDI 30/12 | ORE 21:15
– MARTEDI 31/12 | ORE 16:00

Pinocchio è un film di genere fantasy, avventura del 2019, diretto da Matteo Garrone, con Roberto Benigni e Federico Ielapi. Distribuito da 01 Distribution.

Pinocchio, il film diretto da Matteo Garrone, con Roberto Benigni nei panni di Geppetto, è una nuova versione cinematografica della celebre fiaba di Collodi.
I personaggi e le creature fantastiche del film sono realizzati all’insegna di uno straordinario realismo,combinando trucco prostetico ed effetti digitali grazie al talento del due volte premio Oscar per il Miglior Trucco Mark Coulier e della VFX Supervisor Rachael Penfold.
Nel cast del film il giovane Federico Ielapi nei panni di Pinocchio e Gigi Proietti come MangiafuocoRocco Papaleo e Massimo Ceccherini interpretano, invece, il Gatto e la Volpe, la coppia truffaldina che deruba l’ingenuo burattino.

,

STAR WARS: L’ASCESA DI SKYWALKER
– LUNEDI 23/12 | ORE 21:15
– MARTEDI 24/12 | ORE 16:00
– GIOVEDI 26/12 | ORE 21:15
– SABATO 28/12 | ORE 21:15
– DOMENICA 29/12 | ORE 16:00

Star Wars: L’ascesa di Skywalker è un film di genere fantascienza, azione, avventura del 2019, diretto da J.J. Abrams, con Daisy Ridley e Mark Hamill. Durata 141 minuti. Distribuito da Walt Disney Studios Motion Pictures Italia.

Star Wars: L’ascesa di Skywalker, film diretto da J.J. Abrams, è il terzo capitolo della trilogia della saga di Guerre Stellari ed è l’episodio finale epico dell’epopea su Skywalker. Un anno dopo gli eventi del precedente film, Gli ultimi Jedi, la Resistenza sopravvissuta o quello che ne rimane affronta ancora una volta il Primo Ordine. Dopo che Resistenza è stata decimata dal Primo Ordine, si tentano nuovi assembramenti ed è per questo che vediamo per la prima volta Finn, Poe e Rey uniti per combattere fianco a fianco. La Resistenza dovrà fare i conti solo con l’oscuro regime e fronteggiare i propri tumulti interni. Dal passato tornano nuove minacce, come Palpatine, il cui trono si erge minaccioso nel trailer circondato dai ghiacci, ma non quale sia la forma dell’Imperatore in questo film.
Al tempo stesso l’antica battaglia tra Jedi e Sith sembra aver raggiunto l’apice, mettendo un punto definitivo alla saga di Skywalker. Il film permetterà di scoprire di più anche sul passato di Rey (Daisy Ridley), l’eroina della nuova trilogia che ha definitamente abbracciato il Lato Chiaro della Resistenza, e sull’identità dei suoi genitori, che, secondo i capitoli precedenti, l’hanno abbandonata durante la tenera età. Sarà proprio lo scontro tra Rey e e Kylo Ren (Adam Driver) il motore attorno cui ruoterà il film e ne abbiamo un assaggio già nel trailer, dove scorre una scena in cui i due si affrontano sotto la pioggia su quella che sembra la carcassa di una seconda Morte nera distrutta. Ma non stupirebbe un’alleanza tra Rey e Kylo Ren.
I fan della saga sono stati colpiti in particolare da una frase del trailer, quella di C-3PO che lascia presagire un addio definitivo del robot, sebbene sia sempre stato di temperamento molto pessimista.

,

IL PRIMO NATALE
– SABATO 21/12 | ORE 21:15
– DOMENICA 22/12 | ORE 16:00 E ORE 20:30

Il Primo Natale è un film di genere commedia del 2019, diretto da Salvatore Ficarra, Valentino Picone, con Salvatore Ficarra e Valentino Picone. Durata 100 minuti. Distribuito da Medusa Film.

Il Primo Natale, settimo film di Ficarra e Picone, vede protagonisti Salvo e Valentino in due vesti completamente contrapposte: ladro il primo, sacerdote il secondo.
Il palermitano Salvo è un ladro di sacre reliquie, ma non è affatto credente e vede nei suoi santi furti solo un’occasione di arricchimento. Valentino è un prete che esercita nel paesino siculo ed è fortemente affascinato dal presepe e dall’incanto che la sacra composizione suscita nei fedeli, tanto da realizzarne uno vivente nella sua parrocchia con una statua al posto di Gesù Bambino. Quando Salvo, mosso dal clamore suscitato dall’iniziativa di don Valentino, decide di rubare la statua, non si aspetta che il suo mondo ateo e quello cristiano si scontreranno in pieno.
I due si ritroveranno catapultati indietro nel tempo nella Palestina di oltre duemila anni fa, fino all’epoca, appunto, del primo Natale. Mentre si mettono alla ricerca di Giuseppe e Maria per fare in modo che la venuta al mondo di Gesù vada secondo la tradizione, Re Erode (Massimo Popolizio), intimorito dalla prossima nascita di quello che è stato definito il “Re dei Re”, è sulle loro tracce. Questo viaggio fantastico e inaspettato si trasformerà in una vera e propria missione: salvare la vita a Gesù, ma sarà anche un’occasione per scoprire se stessi.
Salvo e Valentino cambieranno le sorti del Natale o riusciranno a salvare la festa più attesa dell’anno?