Rassegna d’essai

Proponiamo al nostro affezionato pubblico una raccolta dei film che più di altri hanno raccolto consensi nei festival cinematografici internazionali, suscitando interesse tra gli spettatori.

 Ricordiamo che gli spettacoli sono proiettati il
Martedì alle ore 21:00
Ingresso 4 € per tutti!

Non è previsto nessun abbonamento, ma puoi richiedere la tessera fedeltà, valida per tutte le proiezioni della settimana: ogni 15 film, 1 in omaggio!

Di seguito troverete il programma in corso dei nostri 3 cicli d’essai:

  • Inverno d’Essai (Gennaio-Marzo)
  • Primavera d’Essai (Aprile-Giugno)
  • Autunno d’essai (Ottobre-Dicembre)

Programma “Primavera d’Essai 2018”

Dopo Pasqua, ripartiamo con la Rassegna d’Essai!

Stanno per arrivare Titoli da OSCAR! 🙂

Save the dates!

Programma “Autunno d’Essai 2018”

,

Martedì 20/03 | Ore 21:00

MANIFESTO

Genere drammatico. Diretto da Julian Rosefeldt, con Cate Blanchett. Distribuito da I Wonder.

Omaggio alla tradizione e alla bellezza letteraria dei manifesti artistici, in cui Cate Blanchett interpreta ben 13 personaggi diversi: ogni personaggio uno scenario, ogni scenario un movimento letterario o politico celebrato attraverso intensi monologhi e splendide immagini.

,

Martedì 13/03 | Ore 21:00

IL COLORE NASCOSTO DELLE COSE

Genere drammatico, sentimentale. Diretto da Silvio Soldini, con Valeria Golino e Adriano Giannini. Durata 115 minuti. Distribuito da Videa.

Emma (Valeria Golino) ha perso la vista a sedici anni, ma non si è lasciata inghiottire dall’oscurità. Il colore nascosto delle cose apre uno spiraglio nel suo mondo ovattato, cangiante, ritratto con profondità e immaginazione da una mente spigliata e irriducibile. Segue i suoi passi corti e incerti lungo le strade accidentate della città, guidata dal bastone bianco che non l’abbandona mai, come la consapevolezza che ogni giorno è una battaglia con qualche inaspettata sorpresa nel mezzo. L’incontro con lo sfuggente Teo (Adriano Giannini) è una delle sorprese che la vita le riserva nel finale, come risarcimento di un divorzio recente più che di un handicap assimilato. Teo è sicuro, avvenente, egoista, concentrato soltanto sulla carriera di “creativo” per un’agenzia pubblicitaria dalla quale non stacca mai, grazie a tablet e cellulari che lo tengono in perenne e compulsiva connessione con il mondo. Lui, che salta da un letto all’altro scivolando fuori alle prime luci dell’alba, avvicina l’osteopata per gioco e per scommessa, incuriosito da quella donna originale che coglie le sfumature delle cose senza riuscire a tracciarne i contorni. Una ventata di leggerezza li sorprende, ma quel galleggiare in allegria bruscamente finisce. Ognuno torna alla propria vita, anche se niente sarà più come prima.

,

Martedì 06/03 | Ore 21:00

DUE SOTTO IL BURQA

Genere commedia. Diretto da Sou Abadi, con Félix Moati e Camélia Jordana. Durata 88 minuti. Distribuito da I Wonder Pictures.

Cosa non si farebbe per amore? Armand e Leila stanno pianificando di volare insieme a New York, ma pochi giorni prima della partenza, Mahmoud, fratello di Leila, fa il suo ritorno da un lungo soggiorno in Yemen, un’esperienza che lo ha cambiato… radicalmente: ai suoi occhi, ora, lo stile di vita moderno della sorella offende il Profeta. L’unica soluzione è confinarla in casa e impedirle ogni contatto con il suo ragazzo. Ma Armand non ci sta e pur di liberare l’amata escogita un piano folle: indossare un niqab e spacciarsi per donna. Il suo nome d’arte? Shéhérazade. Quello che Armand non si aspetta è che la sua recita possa essere sin troppo convincente, al punto da attirargli le attenzioni amorose dello stesso Mahmoud.